Sweet Home

Sweet-home-1Sappiamo che per mantenere efficiente la nostra abitazione dobbiamo manutenzionare le sue parti che nel tempo si usurano maggiormente. L’esperienza ci insegna che le più critiche e le più vulnerabili si sono dimostrate quelle legate all’utilizzo dell’acqua per uso domestico. Una delle insidie che più compromette il funzionamento dell’impianto idrico è sicuramente il calcare. I danni che esso può provocare possono essere ingenti. Tubature, rubinetti, filtri che non funzionano più, da sostituire perché otturati dal calcare. A questo si aggiungono le resistenze delle lavatrici, lavastoviglie, ferro da stiro (di tutti gli elettrodomestici che per funzionare utilizzano l’acqua) che si usurano molto velocemente, tanto da indurre l’utilizzo di prodotti specifici anticalcare. Anche i condotti delle caldaie si otturano velocemente a causa del calcare, con un maggior consumo e minor rendimento poiché con il calore, il calcare si deposita più rapidamente limitandone il rendimento in maniera evidente. Si formano inoltre, incrostazioni massicce con conseguente minor durata della caldaia stessa. Ciò significa che per mantenere efficienti tubature ed elettrodomestici occorrono nuovi materiali, intervento di tecnici ed idraulici ed un grosso dispendio di denaro.

 tuboMa non è tutto: il calcare imbruttisce, con le sue macchie, lavandini in acciaio, rubinetti, pentole, bicchieri, ottura la doccia quindi uso di additivi per la disincrostazione, nocivi per l’ambiente. La durezza dell’acqua (o quantità di calcare in essa presente) determina anche la quantità di detersivo da usare per i lavaggi: più l’acqua contiene calcare, maggiore è la quantità di detersivo da utilizzare per un buon lavaggio, ne consegue maggior spesa e più inquinamento per l’ambiente.

Che cos’è il calcare?

L’acqua è composta da ioni positivi e ioni negativi. Nel suo percorso questi ioni si legano l’uno all’altro formando cristalli di calcare (calcite).

Più è grande la concentrazione di calcare contenuta in un litro d’acqua, maggiore è la sua durezza.

funzionamento sweethome

Come agisce DNA2 Pure Sweet Home

Il calcare costituito da calcio, magnesio e silicio, è particolarmente sensibile al campo magnetico, in presenza del quale i cristalli si frantumano e diventano polvere come se il “sasso si sgretolasse e diventasse sabbia”.

L’acqua passando attraverso campi magnetici polarizzati favorisce la scomposizione di questi ioni trasformandoli da calcite in aragonite (polverina bianca sottile).

La polvere di calcio, ormai inerte, non costituisce più un pericolo, si trasforma in un valido strumento che garantisce nel tempo (grazie all’effetto sabbiatura) la perfetta pulizia delle tubazioni, caldaie e di tutti gli elettrodomestici in genere che utilizzano l’acqua.

La soluzione DNA2 Pure Sweet Home

Da oggi possiamo sconfiggere definitivamente il calcare, grazie alla tecnologia dei magneti permanenti:

  1. •Protegge dalle incrostazioni lavastoviglie, lavatrici, ferro da stiro;

  2. •Protegge le tubature;

  3. •Risparmio in riscaldamento annuo circa il 25%;

  4. •Risparmio in detersivi ed additivi;

  5. •Più tutela per l’ambiente;

  6. •Non più macchie su docce, lavandini e rubinetti;

  7. •Di semplice installazione;

  8. •Senza spese di manutenzione;

  9. •Indipendente da qualunque fonte di energia;

  10. •Minimo ingombro

Dunque DNA2 Pure Sweet Home è un dispositivo di straordinaria valenza che agisce magneticamente contro il calcare; è il più efficace il più duraturo, il più economico degli addolcitori.

Appositamente studiato per combattere il calcare, è un validissimo strumento (di lunghissima durata), che protegge le tubazioni della propria abitazione. Grazie all’altissima qualità dei materiali paramagnetici utilizzati (magneti permanenti), DNA2 Pure Dolce Casa sviluppa un forte campo magnetico che disintegra il calcare, al passaggio, tra i suoi poli magnetici. Il campo magnetico del DNA2 Pure Dolce Casa agisce con la stessa intensità, con la stessa efficacia in maniera permanente, la sua forza non diminuisce nel tempo (non conosce invecchiamento), assicurando alle tubature, agli elettrodomestici, una lunga vita.

Per saperne di più

Il trattamento fisico di magnetizzazione consiste nel passaggio dell’acqua attraverso un potente campo magnetico.

Gli effetti del campo magnetico sull’acqua furono scoperti nell’anno 1900 dal fisico danese Hendick Antoon Lorenz che per questo ricevette il premio Nobel nel 1902!!!

cristalli

Il calcio e tutti gli altri ioni disciolti nell’acqua vengono saturati elettricamente e il carbonato di calcio non ha più la possibilità di formarsi e di depositarsi sotto la forma cristallina che provoca la formazione del calcare, ma solo nella forma cristallina denominata aragonite molto simile alla polvere di talco e quindi facilmente trascinato dall’acqua evitando dannosi depositi.

Con questo trattamento il risultato di controllare il calcio è raggiunto senza l’addizione di composti chimici consentendo l’utilizzo dell’acqua anche per l’uso potabile.

Lascia un Commento

Linea completa DNA2 Pure per ottenere un'acqua viva e strutturata dal rubinetto di casa